“Il ragazzo di Janina” una saga familiare presentata a Milano

 
 
Ufficio stampa:
Giro di Parole
divisione di Metaphor
Tel. 02 30910986
media@girodiparole.it
COMUNICATO STAMPA
Leonidas Michelis
Il ragazzo di Jànina
Atmosphere Libri
Pagine: 240
Euro: 16,00
ISBN: 9788865640180
Èuscito il 15 novembre, per i tipi di
Atmosphere Libri, Il ragazzo di Jànina
di Leonidas Michelis, una coinvolgente e
appassionante saga familiare ambientata
nel secolo scorso, che abbraccia tre
generazioni di storia del popolo greco.
Dimostrando che questo Paese non è
solo storia antica e crisi odierna: in
mezzo c’è molto altro.
Attraverso una narrazione avvincente e affascinante, che cala immediatamente il lettore nella
Jànina del 1950 (Giannina, sulle propaggini della regione dell’Epiro), Zafiris ricorda le sue personali
vicende, gli affetti e gli incontri, i sogni e le delusioni, e quella che è stata la vita delle
due generazioni precedenti: dagli ultimi decenni dell’occupazione dell’Epiro da parte
dell’Impero Ottomano, alla liberazione di Jànina (1913), alle sconvolgenti barbarie e crudeltà
perpetrate dai Turchi nei confronti delle minoranze greche dell’Asia Minore (1922), dal banditismo
degli anni Trenta e dall’occupazione nazifascista alla guerra civile (1946-49). Vicende
spesso riassunte nei libri di storia con la fredda contabilità delle vittime, ma che in realtà sono
state vissute in ogni singolo giorno da persone che ne sono rimaste inevitabilmente segnate.
Poliànthi, capostipite della famiglia, è bisnonna di Zafiris e sorella di Spiros Mydas. Maestro di
scuola, divenuto brigante, Spiros partecipa alla guerra di indipendenza per affrancarsi
dall’Impero Ottomano. Il brigante di ieri si trasforma in un temibile vendicatore della sua gente,
un capitano di ventura che, con suoi irregolari, partecipa alla liberazione della città.
Mentre Capitan Mydas sposa Amarànta, una schiava comprata al grande bazar di Jànina,
Poliànthi si lega al mercante Nikolas Diamantis, da cui nascono tre femmine e un maschio.
Jòsmo, la più grande delle figlie, alleva i propri figli da sola, dopo la morte del marito nel letto
di un’altra donna.
Prende quindi in mano la sua attività e diventa una delle poche donne commercianti di Jànina.
Così farà Sofia, sua nipote e madre di Zafiris, che aprirà una maglieria che diverrà nel tempo
un fiore all’occhiello della produzione di tessuti della città.
Nulla si sa invece di Zafiris, che partirà per l’Italia, lasciando campo libero alle donne della
famiglia. Forti, coraggiose e passionali, sono loro le vere protagoniste del romanzo.
Apparentemente fragili, raccolgono tutte le energie per resistere alle difficoltà, ai drammi e alle
persecuzioni a cui spesso il popolo greco, nel corso dei secoli, è stato sottoposto.
Leonidas Michelis è nato
nel 1941 in Grecia, nella
città di Jànina. Vive a
Milano dagli anni Sessanta.
Laureato in ingegneria, ha
pubblicato i racconti Los
claveles del aire (2007) e il
romanzo L’agave di smeraldo
(2009).
Il libro
sarà presentato
a Un libro a Milano il 27
novembre alle ore 12,00
negli spazi di
Superstudio Più in Via
Tortona 27
a Milano.
Atmosphere libri
Via Seneca 66
00136 Roma
www.atmospherelibri.it
info@atmospherelibri.it
carlabuzza@gmail.com
Janina2

Il romanzo “Il ragazzo di Janina” presentato a Milano – ilmenabo.it

 
 
 
 

Lascia un Commento

Menablog

 
07 lug

Una confessione.

Quando costava venti euro non l’ho acquistato, avrei commesso un crimine contro l’umanità. Ma l’edizione tascabile a cinque euro sì, non crea sensi di colpa. Già, perché leggere Inferno di Dan Brown per chi è abituato a testi di ben altra profondità rappresenta un’evasione, una parentesi da non confessare. Però mi sono divertito, anche se [...]

Read More [+]
 
06 mag

Samuel Johnson

Il tuo manoscritto è sia bello che originale, ma le parti belle non sono originali, e quelle originali non sono belle. Samuel Johnson

Read More [+]
 
 
Archivio Menablog

Caccia al refuso

 

Iniziative

 

Nessun articolo risponde ai criteri di ricerca impostati.

Tutti le iniziative

Incipit ed Explicit

 
12 mag

Seneca Lucio Anneo

La brevità della vita Incipit La maggior parte degli uomini, Paolino, si lamenta dell’ingenerosità della natura, perché nasciamo destinati a una vita breve e il tempo che ci è concesso trascorre in fretta; così rapidamente che, salvo pochissimi, la vita ci abbandona proprio quando ci apprestiamo a viverla. Di questa presunta sventura non si duole [...]

Read More [+]
 
12 mag

Giordano Paolo

La solitudine dei numeri primi Incipit Alice Della Rocca odiava la scuola di sci. Odiava la sveglia alle sette e mezzo del mattino anche nelle vacanze di Natale e suo padre che a colazione la fissava e sotto il tavolo faceva ballare la gamba nervosamente, come a dire su, sbrigati. Odiava la calzamaglia di lana [...]

Read More [+]
 
12 mag

Grandes Almudena

Le età di Lulù Incipit Suppongo che possa sembrare strano, ma quell’immagine, quell’immagine innocente, alla fine risultò il fattore più illuminante, il corpo più violento. I due, i loro bei volti, affiancavano il protagonista, che sul momento non riuscii a identificare, tanta era la confusione in cui mi aveva sprofondato, in precedenza, quel radioso amalgama [...]

Read More [+]
 
Archivio Incipit ed Explicit

Tags